Posted by

Dare forma al futuro digitale dell’Europa – l’importanza del 5G e sua esclusione da ogni interferenza con il covid-19 e patologie cancerogene

Il 5G, la prossima generazione di comunicazioni mobili, fornirà connessioni migliori, affidabili e veloci. Possiamo aspettarci evoluzioni nella copertura, nei servizi ai consumatori, nelle innovazioni del settore, nel business e altro ancora.

5g observatory

Il 5G è la nuova generazione di reti mobili progettate per supportare un numero crescente di utenti, dispositivi e dati che generano e condividono. Le reti 5G si assumeranno alcuni problemi comuni. Queste reti supporteranno milioni di connessioni simultanee in luoghi affollati, trasmissioni in tempo reale di feed video di alta qualità e operazioni remote.

In termini tecnici, le reti 5G sono caratterizzate da bassa latenza (risposta di rete quasi in tempo reale), larghezza di banda più ampia (per la condivisione di dati ultraveloci) e sezionamento della rete (avere una parte della rete riservata a un particolare utilizzo). Queste caratteristiche fanno del 5G la base chiave per testare e lanciare le più recenti tecnologie, vale a dire l’Internet of Thing (IoT), l’intelligenza artificiale (AI), la realtà virtuale e aumentata (VR e AR).

L’installazione di reti 5G dipende da vicino dall’accesso allo spettro radio, o dalle frequenze che sono alla base della comunicazione wireless, vale a dire le telecomunicazioni. Inizialmente, 5G utilizzerà frequenze simili a 4G per trasportare dati.

In futuro, le reti 5G useranno anche frequenze posizionate più in alto sullo spettro radio e che operano su lunghezze d’onda più brevi. Questo permetterà alle reti 5G di servire ancora più utenti e dispositivi contemporaneamente e fornire dati estremamente veloci. La distanza che queste onde possono raggiungere è molto più breve, quindi invece di torri cellulari che coprono grandi aree, le reti 5G useranno antenne meno potenti che coprono aree più piccole.

Con l’aumentare del tasso di dispositivi connessi e delle loro applicazioni, è importante definire l’uso delle frequenze da parte di diverse tecnologie (ad esempio radiodiffusione televisiva e radiofonica, applicazioni di sicurezza pubblica, apparecchi acustici, apparecchiature mediche, telecomunicazioni, ecc.) L’allocazione dello spettro per usi specifici impedisce a tecnologie diverse di interferire tra loro. È inoltre importante armonizzare queste regole dello spettro tra i paesi. Avere le stesse norme in tutti gli Stati membri garantirà che le tecnologie siano interoperabili a livello transfrontaliero.

Per l’applicazione del 5G, la Commissione lavora per armonizzare l’uso di tre bande di frequenza dei pionieri (o intervalli di frequenza) in tutta l’UE:

  • La banda da 700 MHz, assegnata agli operatori di telefonia mobile per l’uso wireless della banda larga. Permetterà un’ampia copertura territoriale, comprese le zone rurali
  • La banda da 3,6 GHz, per supportare una maggiore capacità di condivisione dei dati e una portata moderata
  • La banda da 26 GHz, per una capacità di condivisione dei dati molto elevata in aree dense, come le città

Gli Stati membri autorizzeranno gli operatori ad utilizzare queste tre bande per il 5G entro la fine del 2020. Ciò garantirà che gli operatori abbiano accesso a uno spettro sufficiente a fornire servizi 5G innovativi.

La Commissione e gli Stati membri continuano a scambiare le migliori pratiche e a discutere gli elementi comuni, che sono i fondamenti dei quadri nazionali. Le informazioni sui progressi compiuti e gli eventuali importanti sviluppi del mercato vengono continuamente osservate.

Le reti 5G useranno antenne molto più piccole rispetto ai sistemi attuali. Allo stesso tempo, le nuove antenne raggiungeranno una copertura molto migliore e velocità di connessione più elevate. Saranno anche meno visibili e produrranno meno emissioni elettromagnetiche. Infatti, potrebbero essere paragonati alle installazioni Wi-Fi.

Poiché le norme esistenti sulle piccole celle sono state gravose e frammentate, l’UE ha adottato norme uniformi nel giugno 2020 in modo che le procedure burocratiche per questo tipo di impianti siano semplici, garantendo nel contempo che le autorità manterranno la supervisione.

Le nuove norme sono fissate dal regolamento di attuazione della Commissione europea in conformità con le nuove norme UE in materia di telecomunicazioni (il codice europeo delle comunicazioni elettroniche).

Sotto la scheda Codice europeo delle comunicazioni elettroniche (Art 57) la Commissione, mediante atti attuabili, deve specificare le caratteristiche fisiche e tecniche dei punti di accesso wireless di piccole dimensioni (SAWAPS o small cells). La Commissione ha pronunciato il suo primo atto attuata nel luglio 2020.

Le Regolamento di attuazione della Commissione definisce i vincoli sulle caratteristiche fisiche e tecniche specifiche dei punti di accesso wireless di piccole aree – volume, peso, impatto visivo e potenza delle emissioni – al fine di stabilire un regime di distribuzione del coperchio in tutta l’Unione. Queste caratteristiche hanno lo scopo di garantire un impatto visivo estetico e elevati livelli di protezione della salute pubblica contro i campi elettromagnetici, in linea con Raccomandazione del Consiglio 1999/519/CE.

Alcune persone sono preoccupate che più antenne significano più esposizione. Le reti 5G useranno piccole cellule con livelli di potenza più bassi e quindi livelli di esposizione EMF più bassi rispetto alle grandi cellule esistenti nelle reti 4G. Una recente Commissione ha dimostrato che nelle aree urbane in cui il 5G sarà distribuito e le antenne 4G sono ancora in uso, i livelli di esposizione complessivi aumenteranno modestamente, ma questo sarà ancora molto al di sotto dei limiti di sicurezza – che sono 50 volte inferiori ai livelli in cui sono possibili effetti sulla salute. Man mano che le antenne 4G vengono utilizzate, i livelli di esposizione scenderanno.

Inoltre, le antenne 4G e di vecchia generazione, che operano con potenze di emissione più elevate, dovrebbero essere utilizzate sempre meno in queste aree, mentre una rete più ampia delle nuove piccole cellule svilupperà e distribuirà le fonti di esposizione ai campi elettromagnetici in modo più uniforme a livelli di potenza più bassi.

L’Unione europea adotta un approccio precauzionale raccomandando limiti massimi di esposizione con un ampio margine di sicurezza. Ciò significa che i limiti di esposizione dell’UE per il pubblico in generale sono fissati a livelli 50 volte inferiori ai livelli di emissione a cui gli effetti sulla salute possono iniziare a essere visti, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Il Consiglio con Raccomandazione 1999/519/CE stabilisce limiti rigorosi per l’esposizione del pubblico ai campi elettromagnetici in linea con il Linee guida stabilite dalla Commissione internazionale per la protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ICNIRP).

Questi limiti non sono vincolanti per gli Stati membri dell’UE. Tuttavia, il codice europeo delle comunicazioni elettroniche si riferisce ad essi e invita gli Stati membri a garantire un’applicazione coerente.

Esposizione EMF da reti 5G, anche attraverso l’uso di nuove bande di frequenza, deve rimanere al di sotto dei limiti raccomandati, proprio come le reti 2G, 3G e 4G.

Nuove linee guida ICNIRP sono state rilasciate nel marzo 2020. ICNIRP ha annunciato che le loro linee guida del 1998 sono protettive per le attuali applicazioni degli EMF a radiofrequenza, mentre le loro nuove linee guida incorporano anche l’esposizione EMF per frequenze superiori a 6 GHz, dove opereranno le future tecnologie 5G. Ciò comporterà la riduzione della grandezza massima dell’esposizione localizzata che una persona può ricevere. I limiti per l’esposizione agli EMF attualmente raccomandati a livello internazionale ed UE sono stati classificati dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) dell’Organizzazione mondiale della sanità al terzo livello su una scala di cinque livelli di rischio come “possibilmente cancerogeni”. Essa pone tale esposizione nella stessa categoria “possibilmente cancerogena” delle verdure sottaceto. Ciò significa che considera meno rischioso che mangiare carne rossa, lavoro notturno o bere caffè caldo, che sono al secondo livello e valutati come “probabilmente cancerogeni”, e ancor meno rischioso dell’inquinamento atmosferico, della polvere di legno o delle bevande alcoliche, che, essendo al primo livello, rientrano nella categoria “carcinogeno” .

ICNIRP ha annunciato che, mentre le loro linee guida del 1998 includono le attuali applicazioni commerciali degli EMF a radiofrequenza, le loro nuove linee guida hanno incorporato una serie di importanti aggiunte e modifiche, in particolare per le frequenze EMF superiori a 6 GHz. Le tecnologie future 5G opereranno su queste frequenze, che hanno il risultato di ridurre la grandezza massima dell’esposizione localizzata che una persona può ricevere.

La Commissione europea esaminerà i risultati degli orientamenti del nuovo ICNIRP e riferirà la situazione in relazione alla raccomandazione del Consiglio del 1999.

Alcuni Stati membri hanno deciso che i limiti dovrebbero essere inferiori ai limiti massimi di esposizione fissati negli orientamenti dell’ICNIRP o nella raccomandazione del Consiglio. La politica di protezione della salute è di competenza degli Stati membri, che sono liberi di adottare requisiti più severi. La Commissione resta fiduciosa che i limiti attualmente raccomandati siano adeguati per proteggere la salute pubblica.

Le reti 5G sono la quinta generazione di reti di telecomunicazioni e sono l’elemento fondamentale della nostra economia e società digitali. Il traffico mobile raddoppia ogni due anni e stanno emergendo nuove applicazioni. Il 5G offre le capacità per soddisfare le crescenti esigenze di connettività: essere in grado di ospitare più dispositivi, più utenti e più condivisione dei dati a velocità fulminee. Come tale, 5G consentirà l’Internet delle cose (IoT) e la connettività simultanea di milioni di oggetti.

Oltre alla connettività e alla condivisione rapida dei dati, i potenziali significativi della tecnologia 5G provengono da prestazioni di rete migliorate, vale a seconda della sua bassa latenza e della risposta quasi in tempo reale.

L’infrastruttura 5G servirà un’ampia gamma di applicazioni, consentendoci di applicare le innovazioni disponibili in tutti i settori. I casi d’uso 5G identificati stanno guidando la strada per consolidare i requisiti e le standardizzazioni 5G.

C’è una vasta gamma di applicazioni sanitarie del 5G, che includono il monitoraggio remoto, l’assistenza domiciliare, l’rispondendo alle esigenze dei pazienti in aree remote e la chirurgia robotica.

Espansione della telemedicina

Nelle zone rurali vi è una forte domanda di assistenza sanitaria e un aumento delle iniziative governative. La telemedicina richiede una rete in grado di supportare video di alta qualità in tempo reale, che spesso significa reti cablate. Con il 5G, i sistemi sanitari possono consentire alle reti mobili di gestire gli appuntamenti di telemedicina, il che può aumentare notevolmente la portata del programma. Quando i sistemi sanitari utilizzano questa tecnologia, i pazienti possono spesso essere trattati prima e avere accesso a specialisti altrimenti non disponibili. Può anche consentire ai medici e agli altri membri del personale di collaborare in modo più efficiente. La risonanza magnetica (RSI) e altre macchine per immagini sono in genere file molto grandi e spesso devono essere inviati a uno specialista per la revisione. Quando la rete è a bassa larghezza di banda, la trasmissione può richiedere molto tempo o non inviare correttamente. Ciò significa che il paziente attende ancora più a lungo per il trattamento e i fornitori possono vedere meno pazienti nello stesso lasso di tempo. Le reti 5G ad alta velocità possono aiutare a trasportare in modo rapido e affidabile enormi file di dati di immagini mediche, che possono migliorare sia l’accesso alle cure che la qualità delle cure.

Monitoraggio remoto affidabile e in tempo reale

Utilizzando i dispositivi IoT, gli operatori sanitari possono monitorare i pazienti e raccogliere dati che possono essere utilizzati per migliorare l’assistenza personalizzata e preventiva. I dispositivi indossabili, che sono un tipo comune di monitoraggio remoto, aumentano il coinvolgimento del paziente con la propria salute. Inoltre, si prevede che i dispositivi indossabili diminuiscano i costi ospedalieri. Nonostante i vantaggi, l’utilizzo della tecnologia di monitoraggio remoto è limitato dalla capacità della rete di gestire i dati. La lentezza della velocità di rete e le connessioni inaffidabili potrebbero significare che i medici non sono in grado di ottenere i dati in tempo reale di cui hanno bisogno per prendere decisioni sanitarie rapide. Con la tecnologia 5G, che ha una latenza inferiore e una capacità superiore, i sistemi sanitari possono offrire un monitoraggio remoto per un maggior numero di pazienti. I fornitori possono quindi essere sicuri di ricevere i dati di cui hanno bisogno in tempo reale e possono fornire le cure di cui i pazienti hanno bisogno e si aspettano.

Intelligenza artificiale

Molte funzioni sanitarie chiave stanno iniziando a utilizzare l’intelligenza artificiale (AI) per determinare potenziali diagnosi e decidere il miglior piano di trattamento per un paziente specifico. Inoltre, l’IA può aiutare a prevedere quali pazienti hanno maggiori probabilità di avere complicazioni post-operatorie, consentendo ai sistemi sanitari di fornire interventi precoci quando necessario. Le grandi quantità di dati necessarie per l’apprendimento rapido in tempo reale richiedono reti ultra-affidabili e ad alta larghezza di banda. Inoltre, i provider spesso devono accedere ai dati dai propri dispositivi mobili. Passando alle reti 5G, le organizzazioni sanitarie possono utilizzare gli strumenti di intelligenza artificiale di cui hanno bisogno per fornire le migliori cure possibili, ovunque si trovano in ospedale o in clinica. Abilitando tutte queste tecnologie attraverso reti 5G, i sistemi sanitari possono migliorare la qualità dell’assistenza e l’esperienza dei pazienti, oltre a ridurre il costo dell’assistenza. Invece di reagire solo alle condizioni dei pazienti, le reti 5G possono dare ai fornitori la possibilità di fornire cure più personalizzate e preventive, che è il motivo per cui molti dipendenti sanitari sono diventati fornitori in primo luogo.

Possiamo aspettarci un Internet mobile molto più veloce e affidabile, dove la necessaria maggiore capacità renderà la congestione del traffico Internet una cosa del passato e la connettività senza soluzione di continuità un luogo comune. Con una connettività più ampia e migliorata, sempre più persone avranno accesso a Internet, all’istruzione digitale e alle competenze digitali.

Il 5G consentirà una migliore gestione dell’energia e porterà a un futuro più sostenibile. Con più oggetti connessi in grado di condividere informazioni in tempo reale, città e famiglie potrebbero rivolgersi a un consumo energetico intelligente in base alle esigenze in tempo reale.

Possiamo aspettarci un intrattenimento più coinvolgente: media immersivi e integrati, una produzione di media cooperativa più veloce e più facile e giochi collaborativi. Il 5G supporterebbe caricamenti più veloci, possiamo condividere più contenuti generati dagli utenti e di alta qualità e download più veloci per godere di più giochi e video di alta qualità. Il 5G apre nuove possibilità. Una rapida immagine 3D potrebbe metterci nelle nostre scene di film preferiti, rendere gli eSport più interattivi e farci provare virtualmente i vestiti.

La velocità, la connettività e l’elevata capacità del 5G senza precedenti possono migliorare la nostra sicurezza stradale. Con le auto connesse che sono in grado di scambiare informazioni in tempo reale, ciò significa che i conducenti saranno in grado di “vedere” la strada davanti per evitare incidenti e sorpassare in modo più sicuro. Il 5G è necessario anche per rendere la mobilità automatizzata connessa, o auto a guida autonoma, una realtà.

Il 5G sarà l’abilitazione di nuove applicazioni che saranno possibili grazie a velocità molto elevate e bassa latenza, come la condivisione video ad alta definizione. Connessioni più veloci e stabili possono connettere i team in più sedi contemporaneamente, supportando il lavoro remoto e cambiando l’ambiente di lavoro.

Con l’utilizzo di un’elevata capacità che consente l’Utilizzo dell’IoT e il supporto a bassa latenza del controllo in tempo reale dei dispositivi, le fabbriche potrebbero essere aggiornate con processi automatizzati e macchine interconnesse per migliorare l’efficienza e la sicurezza. Connessioni affidabili e senza soluzione di continuità possono far monitorare la sicurezza degli ambienti e utilizzare in remoto le apparecchiature. Il 5G può portare la sicurezza necessaria alle professioni pericolose: lavori di costruzione, miniere, servizi di emergenza, ecc.

La disponibilità di grandi quantità di dati e la possibilità di accedervi e condividerli rapidamente, daranno alle aziende informazioni sulle loro operazioni al fine di migliorarle e ottimizzarle, espandendo la crescita, aumentando i risparmi e migliorando l’esperienza dei clienti.

Info: https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/faq/5g-faq

Share Button
0 0 44 26 ottobre, 2020 Temi, UE - Cittadini ottobre 26, 2020

Facebook Comments