Posted by

Universiade Napoli 2019 – l’olimpiade estiva per studenti universitari

Dal 3 al 14 luglio si svolgerà a Napoli la 30ma Universiade, una vera e propria olimpiade estiva per studenti e studentesse provenienti da tutto il mondo chiamati a competere in 18 diverse discipline sportive.

Napoli 2019

 

Nei 12 giorni della manifestazione è previsto l’arrivo di circa 10 mila persone provenienti da 170 Paesi e la Regione Campania, le città campane e molti altri soggetti coinvolti si sono attrezzati al meglio per ospitare i giovani sportivi, gli allenatori e il pubblico.

Poiché l’evento rappresenta un volano per lo sviluppo economico e sociale del territorio campano, il Piano degli investimenti per la realizzazione dell’Universiade 2019, coordinato dall’Agenzia Regionale istituita per la preparazione dell’evento (ARU – Agenzia Regionale Universiadi 2019, ha utilizzato risorse finanziarie del Fondo per lo Sviluppo e Coesione e del Piano Operativo Complementare 2014-2020 della Regione nell’ambito del Patto per lo Sviluppo della Regione Campania.

La Regione Campania per l’Universiade ha destinato complessivamente 271 milioni di euro a valere su risorse nazionali della politica di coesione per finanziare investimenti in opere pubbliche per 127 milioni,  beni e servizi per 129 servizi milioni e coperto il corrispettivo per i diritti dovuti alla FISU, la Federazione Internazionale dello Sport Universitario (Piano degli Interventi dell’ARU – marzo 2019). In particolare i fondi hanno riguardato interventi strutturali in 21 comuni in cui sono ospitati gli atleti e 54 interventi per la ristrutturazione, l’ammodernamento, la manutenzione straordinaria e altre operazioni sugli impianti sportivi (Palazzetti dello Sport, piscine, stadi, palestre e altro) che ospitano le competizioni di ben 18 sport. Gli impianti che hanno subito gli interventi di ammodernamento possono essere consultati qui(link is external).

La realizzazione degli interventi dell’Universiade 2019 è stata oggetto di monitoraggio civico del Team “Gli Universo e gli Altri” del Liceo Gian Battista Novelli di Marcianise che ha partecipato all’edizione di A Scuola di OpenCoesione(link is external) ASOC 2018-2019 con un lavoro di monitoraggio sull’avanzamento degli interventi strutturali degli impianti sportivi.

A Scuola di OpenCoesione (ASOC) è il progetto di didattica sperimentale rivolto alle scuole secondarie superiori, che promuove attività di monitoraggio civico sui finanziamenti pubblici attraverso l’utilizzo di Open Data, tecniche di Data Journalism e tecnologie innovative di informazione e comunicazione. Uno degli obiettivi principali di ASOC, è coinvolgere la cittadinanza nella verifica della spesa pubblica promuovendone i principi di cittadinanza attiva e consapevole. La Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, partner del progetto dal 2014, ha messo a disposizione le reti dei Centri di Informazione Europe Direct – EDIC  che affiancano  e supportano sul territorio i docenti e gli studenti che partecipano al percorso di A Scuola di OpenCoesione.

Contesto

L’obiettivo generale delle politiche di coesione è quello di ridurre i divari territoriali per eguagliare le opportunità per i cittadini nei luoghi dove essi vivono e lavorano.

Nel perseguimento del loro fine inclusivo e di eguagliare le opportunità sociali e di benessere tra i cittadini, le politiche di coesione finanziano progetti di diversa natura, sostenendo anche progetti nell’ambito della promozione e diffusione dello sport in quanto forma visibile e ampia di partecipazione sociale e promozione individuale che contribuisce sia all’attività economica e sia all’integrazione sociale.

I progetti finanziati a sostegno dello sport. che si individuano nell’analisi di quanto pubblicato sul portale OpenCoesione al 31 dicembre 2016 sono circa 2.300, per un finanziamento pubblico totale di quasi 1 miliardo di euro, pari a circa l’1% del finanziamento pubblico dell’insieme dei progetti del ciclo di programmazione 2007-2013.

Info: https://www.universiade2019napoli.it/en/

 

Share Button
0 0 118 08 luglio, 2019 Temi, UE - Giovani luglio 8, 2019

Facebook Comments